Analisi Multibody

Quando, invece, gli aspetti legati al moto del sistema diventano significativi (velocità, inerzie, contatti, …) è necessario un approccio preliminare alla FEA per analizzare le interazioni fra i corpi dovuti all'inerzia, ai carichi esterni, ai contatti fra i membri, alle non linearitàquali giochi e attriti, ecc.

Questo èl'ambito delle analisi Multibody, i cui risultati costituiscono gli input per le analisi di tipo strutturale e a fatica, che èindispensabile eseguire ogni volta che le sollecitazioni hanno un andamento periodico variabile nel tempo,dato che la resistenza a fatica dei materiali è notevolmente inferiore a quella statica.

Nell’analisi Multibodysi simula il moto dei vari organi soggetti alle forze di lavoro (motrici e resistenti) tenendo conto delle forze di inerzia reali e dei contatti reali fra i membri per determinare i carichi reali in ogni istante (di lavoro, inerziali, di contatto, etc…) con cui sollecitare i vari organi del sistema per verificare deformazioni e tensioni, specie per il calcolo a fatica.

Il prototipo virtuale consente di valutare tutti gli aspetti di moto ed energetici e di determinare le condizioni di carico che sollecitano i componentimeccanici, ed in particolare le sollecitazioni dei vincoli, tenendo conto di tutte le non linearità(contatti, giochi, attriti, etc.).

Si possono analizzare tutti transitori di funzionamento

Si distinguono diversi livelli di complessità:

  • Analis imultibody a corpi rigidi (in cui si trascura la deformabilitàdei membri del meccanismo)
  • Analisi multibody a corpi flessibili a parametri concentrati
  • Analisi multibody a corpi flessibili (con o senza condensazione dei GDL)

Software

Richiesta Info

Dati anagrafici

 

Servizi d'interesse

Allega preventivo