Comprare un prefabbricato in legno conviene?

Stando alle ultime notizie e agli ultimi dati, oltre a tenere conto dei riscontri di chi ha già avuto modo di avere questo tipo di esperienza, comprare una casa prefabbricata in legno significa operare un ottimo investimento non solo a breve, ma anche e soprattutto a lungo termine. Ci sono infatti alcune caratteristiche determinanti e fondamentali nella scelta che potrebbero non farvi più tornare indietro.

Più fiducia

È vero che in Italia non sono ancora così diffuse, però diamo tempo al tempo perché anche da noi c’è un crescente atteggiamento positivo nei confronti delle case prefabbricate. Esse infatti, considerando alcuni fattori, sono un buon investimento perché sono convenienti già al momento dell’acquisto, e si realizzano facilmente e in tempi davvero eccezionalmente brevi se paragonati a quelli di realizzazione di una casa in calcestruzzo – tempi che, naturalmente, variano in base alla grandezza e alla complessità del progetto. Inoltre sono ecologiche e sostenibili a livello ambientale, fattore non da poco e non da trascurare visti i livelli preoccupanti di inquinamento raggiunto.

È importante, però dare fiducia a imprese serie, come potrebbe essere quella di Avantgardeconstruct, azienda produttrice unicamente di progetti bioedili che è in grado di garantire serietà e affidabilità oltre a naturalmente qualità delle case da essa progettate e costruire. Permette, inoltre, di affidarsi anche a degli architetti nel caso di desiderio di un progetto ben fatto in ogni ambito, compreso quello estetico. Leggete il blog del sito se volete saperne di più sul mondo della bioedilizia e delle case prefabbricate.

Quanto costa un prefabbricato in legno?

Ciò che da subito bisogna screditare è lo stereotipo che vede le case prefabbricate in legno eccessivamente economiche e quindi di scarsa qualità. Ciò non è vero, perché per ottenere delle case prefabbricate in legno di elevata qualità e per altri motivi il prezzo sale allineandosi o comunque ponendosi di poco al di sotto di quello delle case che potremmo definire tradizionali. Anche il legno scelto naturalmente non è il compensato, ma legno pregiato che quindi ha un prezzo anche piuttosto alto, dovuto ai trattamenti subiti dal materiale per renderlo, per esempio, ignifugo e quindi non sensibile agli incendi – suo tallone d’Achille in passato – e in grado di trattenere l’umidità, evitando di disperderla nell’ambiente domestico.

Il legno è poi trattato in modo da non marcire con la pioggia e altre caratteristiche che assicurino alla casa in legno la stessa affidabilità, cura, resistenza delle loro colleghe in muratura. Detto questo avrete ormai capito che se vedete una proposta ad un prezzo un po’ troppo basso, è meglio lasciar perdere. Se il prezzo è così basso, ciò vuol dire che il produttore ha risparmiato sul materiale, usando un legno non adeguatamente trattato, o poco resistente, poco stagionato o dalla provenienza non certa – il legno usato per le abitazioni prefabbricato deve venire da foreste certificate e controllate, al fine di mantenere l’obiettivo ecosostenibile.

Stesso discorso vale per quanto riguarda i pannelli isolanti: se costano poco, non avranno la giusta efficienza (e questo significherebbe non risparmiare nulla sulla bolletta, perché azionerete tanto riscaldamento in inverno e tanta aria condizionata d’estate). Per cose davvero importanti come la propria casa, quindi, è meglio investire un po’ di più in modo da non avere brutte sorprese, o da non dover intervenire continuamente.

Risparmi nel tempo

Ma se costano poco meno o uguale alle case in cemento, perché preferirle? Si tratta di un duplice risparmio: quello dal punto di vista finanziario; quello dato dalla qualità e dal benessere abitativo. Dovete, per capire, entrare nell’ottica di un guadagno a lungo termine, dato da bollette meno care, da minori interventi di ristrutturazione, dallo scarso utilizzo (per non dire nullo) di cose come il ventilatore o il condizionatore. Casa in legno è green, quindi fatta per consumare poco e per impattare il meno possibile sull’ambiente e sulle bollette.

Le case in legno inoltre vengono sempre realizzate con i pannelli solari o con l’impianto eolico, che a maggior ragione abbassano la bolletta perché significa disporre di più energia propria, non dovendola comprare dai produttori.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *